Il Medioevo in 50 oggetti, di Elina Gertsman e Barbara H. Rosenwein

Tradotto nel 2018, Il Medioevo in 50 oggetti è un saggio illustrato, scritto da Elina Gertsman e Barbara H. Rosenwein, che ripercorre la storia materiale del Medioevo analizzando, appunto, 50 oggetti dell’epoca. Pubblicato in Italia da LEG Edizioni.

DALL’INTRODUZIONE
Complessi e variegati, vibranti e intensi, gli oggetti medievali richiedono esami ravvicinati, riflessioni profonde e approcci cinestetici. La cultura materiale del Medioevo, straordinaria nella molteplicità di significati che include e genera, offre a chi l’osserva una ricca esperienza visiva, spesso multisensoriale, sempre gratificante. Offre, inoltre, scorci di una società vivida o, meglio, delle molte società che erano in costante cambiamento e, a intermittenza, conversavano (e a volte litigavano con veemenza) tra di loro. Eppure, ogni oggetto ha la sua storia. Quindi, come scrivere la storia attraverso gli oggetti? Il presupposto del libro è che una storia del genere richieda una collaborazione intensa. Il suo predicato è una specie di triumvirato: una connessione tra storia dell’arte, museologia e storia. Ecco la scelta di produrre una storia del mondo medievale piena e ricca, basata sui cinquanta oggetti che abbiamo scelto per questo scopo e presentati in quattro fondamentali sezioni: Il sacro e il credente, Il peccato e l’occulto, La vita quotidiana e i suoi racconti, La morte e l’oltretomba. 

Esprimi il tuo pensiero