Incontri con uomini straordinari, di Georges I. Gurdjieff

Tradotto nel 2021 per Edizioni Theoria, collana Futuro Anteriore. Incontri con uomini straordinari è un memorie scritto dal mistico greco-armeno Georges Ivanovič Gurdjieff

Introduzione:

Come ci informa l’autore stesso, il testo è la continuazione di una sua opera precedente (I racconti di Belzebù a suo nipote) e precede una successiva (La vita è reale solo quando io sono). In queste tre opere Gurdjieff espone le sue idee, offre la sua saggezza e i consigli perché “l’umanità possa condurre una vita migliore”.
Mediante la descrizione dei suoi incontri con persone che ritiene “uomini straordinari”, l’autore ci accompagna in un percorso che tocca tutti i punti maggiori degli insegnamenti che offriva nell’Istituto per lo sviluppo armonioso dell’uomo.
Ma in che senso: straordinari?
È l’autore che ce lo spiega: “un uomo che si distingue da quelli che gli sono intorno per l’ingegnosità della sua mente e che sa come trattenersi nelle manifestazioni che procedono dalla sua natura, comportandosi, allo stesso tempo, in modo giusto e tollerante nei confronti delle debolezze degli altri.”

Esprimi il tuo pensiero