La marcia di Radetzky, di Joseph Roth

Tradotto nel 2021 per Rusconi Libri, La marcia di Radetzky è da molti considerato il capolavoro dell’autore austriaco Joseph Roth. Di prossima pubblicazione.

Dall’introduzione:

Durante la battaglia di Solferino, nel 1859, il sottotenente di fanteria Joseph Trotta salva la vita all’imperatore austriaco. Come ricompensa riceve una promozione e un titolo nobiliare, lasciando irrevocabilmente la strada dei suoi antenati contadini.

Inizia così la storia della famiglia von Trotta, in un’epoca in cui la monarchia austroungarica vive il suo ultimo periodo di splendore. L’imperatore è ancora potente, il regno è ancora grande e l’ordine delle cose sembra essere immutabile. Eppure, sullo sfondo di questo splendore iniziano a intravedersi segni di stanchezza e decadenza che lasciano presagire la fine della Monarchia, narrati dall’autore seguendo l’ascesa e la scomparsa della dinastia dei Trotta. Nello spazio di alcuni decenni, ben poco resta della stoffa dell’eroe di Solferino nel nipote, Carl Joseph. Mentre l’avo aveva salvato la vita al giovane imperatore, il giovane discendente dell’eroe dev’essere continuamente salvato dal vecchio e senile imperatore, fino alla sua morte insensata all’inizio della Prima Guerra Mondiale.

Esprimi il tuo pensiero